Ultime recensioni

venerdì 27 maggio 2016

Il tuo castello tra le nuvole di Barbara Tammes Recensione

Buon venerdì cari lettori! Grazie alla Sonzogno, ho letto Il tuo castello tra le nuvole di Barbara Sophia Tammes, un libro che riesce a metterti di buon umore e che soprattutto riesce ad unire leggerezza con utilità. Immaginate la vostra mente come un grande castello, con 25 stanze... e liberatevi di tutte i pensieri mettendovi in completo relax...



Titolo: Il tuo castello tra le nuvole
Autore: Barbara Tammes
Editore: Sonzogno
Pagine: 220
Prezzo: 16,50
Uscita: 2016
Link acquisto 


TRAMA


Non vedi l’ora di rilassarti? Di prenderti un po’ tempo da dedicare soltanto a te, senza divieti, obblighi o restrizioni? Ecco un libro che insegna a usare il potente mezzo dell’immaginazione per scoprire i propri desideri, uscire dalla routine di tutti i giorni e costruire nuove possibilità. Un approccio originale al benessere e al pensiero positivo in cui anche le illustrazioni, come parte essenziale del metodo, ti aiuteranno a stimolare la fantasia spingendoti a immaginare la tua mente come un castello da arredare, per migliorarti la vita. Focalizzandoti sui tuoi desideri, invece che sulle tue paure, accrescerai le possibilità di far virare la realtà nella direzione giusta e di andare incontro al cambiamento e al successo. Non ti resta che iniziare. Entra nel  tuo Castello, rendilo accogliente e grazioso, arredalo seguendo i consigli di Barbara. Percorri ciascuna delle 25 stanze descritte e disegnate per te: alla fine di ogni tappa, anche grazie alle domande che l’autrice ti porgerà tenendoti per mano e guidandoti come una vera amica, ti conoscerai più in profondità. Diventerai così consapevole dei tuoi veri desideri, e riuscirai a esprimerli a parole, a sperimentarli come immagini, a percepirli come profumi, a provarli come emozioni: sarai perfino in grado di trasformare la realtà. Puoi chiamarla profezia che avvera i desideri. Oppure, il tuo Castello tra le Nuvole, quello spazio interiore e unico dal quale si può riemergere rinnovati, tanto da renderlo il posto migliore in cui vivere. 

















Il tuo castello tra le nuvole è una lettura entusiasmante, un piccolo libro che lascia davvero sorpresi ed assolutamente felici di averlo letto e di aver appreso una miriade di nozioni importanti riguardo il rapporto che abbiamo con la nostra mente ed il nostro corpo. 
L’autrice è sensazionale nell’invitarci a suddividere la nostra mente in ben 25 stanze come se essa stessa non fosse altro che un immenso ed accogliente castello che ospita nient’altro che ciò che siamo, le nostre paure, i nostri desideri e tutto ciò che fa parte della nostra natura e della nostra anima. 
Finché i tuoi pensieri resteranno vincolati da regole, divieti e restrizioni, non sarai mai in grado di modellare la realtà. Ma se riuscirai a esprimere a parole i tuoi veri desideri, a sperimentarli come immagini, a percepirli come profumi e a provarli come emozioni, allora sarai in grado di cambiare paradigmi e di creare una nuova realtà. 
Ogni stanza ha un nome ben definito ed in essa è custodita una parte di noi stessi in termini di emozioni, di sensazioni, di sentimenti, e di volontà. 
Ma a cosa serve esattamente questo castello? La sua esistenza è utile esclusivamente a farci vivere meglio e ad organizzare ciò che abbiamo dentro in modo da renderci la vita più facile e soprattutto più felice, così come la vorremmo. Per arredare il nostro castello abbiamo bisogno di tanta fantasia, naturalmente! Questo comporta un passo decisivo da parte nostra verso quell’età che probabilmente ha da tempo abbandonato ciascuno di noi, ma che in questo caso risulta essere assolutamente necessaria: l’infanzia. Dobbiamo essere come i bambini e avere la mente totalmente aperta ma soprattutto dobbiamo essere fiduciosi e credere che quello che l’autrice ci propone come un percorso conoscitivo, auto-formativo e strabiliante, possa davvero condurci a migliorare il rapporto con noi stessi e con l’esterno. Come bambini buoni e diligenti, seri ed acuti ma soprattutto estremamente curiosi, dobbiamo fidarci di tutto quello che ci viene detto ed iniziare a conoscere il nostro castello adattandolo nel modo migliore a noi stessi, affinché esso possa diventare il luogo più sicuro ed allettante nel quale vogliamo rifugiarci. 
Arredare la Stanza della Felicità richiede pochissimo tempo. Perché, vedi, è una stanza vuota. La vera felicità non ha bisogno di nulla. 
I nomi delle stanze sono molto originali così come la loro funzione. Mi ha colpito la suite dedicata alla malvagità dove, secondo l’autrice, si conserva tutta la nostra rabbia e il nostro odio, per non dire quel pizzico di cattiveria che abbiamo tutti dentro di noi, probabilmente anche la persona che si reputa più buona al mondo. Bene, proprio in quella stanza la malvagità ha la sua dimora e perché è proprio una suite, la sua? Perché i sentimenti negativi devono trovarsi talmente bene in quel luogo preparato, lussuoso, affascinante e pieno di comodità che non devono per niente al mondo desiderare di uscire e quindi di fare danni! 
Una splendida idea, non trovate?  
Barbara Tammes è riuscita a sbalordirmi letteralmente con le sue idee e a farmi divorare questo volumetto che non è soltanto interessante da leggere ma soprattutto da sfogliare. Pieno di illustrazioni, realizzate dalla stessa autrice, con una copertina fiabesca ed invitante, all’interno le parole, mirate e precise, sono accompagnate da interruzioni speciali con disegni e ulteriori ragguagli come domande ed approfondimenti che permettono al lettore di essere completamente catturato da questa esperienza diversa da tutte le altre. 
Non rinunciare ad un desiderio perché dubiti del risultato. 
Il tuo castello tra le nuvole è scritto in modo semplice ed immediato, bisogna semplicemente seguire alla lettera ciò che l’autrice consiglia e ritrovarsi magicamente in sintonia con se stessi e anche con ciò che ci inquieta di più. Un percorso psicologico che deve partire però da una base delimitata, dalla quale non si può sfuggire in nessun caso: l’assoluto relax e soprattutto la mente totalmente libera. Questo significa che per iniziare a lavorare su noi stessi e sulla costruzione del nostro castello personale, non dobbiamo pensare a nulla, cacciare qualsiasi tipo di pensiero, positivo o negativo che sia, ed immergerci totalmente in questa meravigliosa avventura che ci porterà con la testa tra le nuvole, letteralmente! 

12 commenti:

  1. Che copertina carina! Un libro diverso dal solito, mi piace molto l'idea... Buon weekend!

    RispondiElimina
  2. Non lo conoscevo, mi interessa molto l'argomento! Lo leggo di sicuro :-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Antonietta! Che libro carinissimo, hai messo in pausa i romanzi a quanto vedo! E' bello poter leggere anche di qualcosa di molto diverso come questo testo, davvero simpatico ed interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, sì, è un libro molto diverso dal solito questo, ma vale la pena leggerlo!

      Elimina
  4. Mi ispira molto!
    Comunque ho fatto un giretto veloce nel tuo blog e mi piace molto, infatti mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi!
    Lifen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa, grazie mille, passo subito da te!

      Elimina
  5. ciao Antonietta! che bel consiglio di lettura, sembra proprio un dono del cuore! Già la cover mi aveva attratta la tua recensione mi ha super convinta... unico problema... il portafogli stra vuoto, sigh!Vorrei davvero leggerlo però, subito in WL, senza indugio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, a chi lo dici! Io non lo so, sto vedendo libri belli e che mi incuriosiscono dappertutto! Ma come si fa? Uff... Mancano i soldi e il tempo! <3<3<3

      Elimina
    2. Soldi e tempo ... Problemacci! eccome se ti capisco e poi i prezzi lievitano ma il resto no uff! Ma parlare di libri si può anzi fa bene al cuore, quindi ti ho taggata nel mio post di oggi ^_^ <3 <3 <3

      Elimina
    3. Grazie mille! <3 Vengo subito a vedere! Un abbraccio! <3<3<3

      Elimina