Ultime recensioni

lunedì 6 novembre 2023

Recensione: ICEBREAKER di Hannah Grace

Buongiorno! Grazie alla collaborazione con la casa editrice Mondadori, oggi vi parlo di Icebreaker di Hannah Grace

icebreaker

di Hannah Grace
Editore: Mondadori
Pagine: 505
GENERE: Sport Romance/New Adult
Prezzo: 7,99€ - 16,00
Formato: eBook - Cartaceo
Data d'uscita: 2023
LINK D'ACQUISTO: ❤︎
VOTO: 🌟🌟🌟🌟 

Trama:
Anastasia Allen si allena da una vita per entrare nella nazionale americana di pattinaggio. E tutto sembra andare per il meglio quando ottiene una borsa di studio per l’Università della California e un posto nella loro squadra di pattinaggio artistico. Nulla potrà fermarla. Neppure il capitano della squadra di hockey, Nate Hawkins. I due chiaramente non si possono soffrire, ma sono costretti a condividere il palazzetto del ghiaccio in cui allenarsi… e molto di più.

RECENSIONE

Icebreaker Ã¨ uno sport romance scritto bene, con qualche pecca nella scelta dei termini e del linguaggio, un po’ lungo, ma è un genere di lettura che non annoia. 

Anastasia Ã¨ una pattinatrice e si è allenata tutta la vita per partecipare alle Olimpiadi. È quello il suo grande sogno e niente e nessuno può ostacolare la sua ascesa verso il successo, nemmeno il capitano della squadra di Hockey, Nate, con il quale è costretta ad avere a che fare nonostante le sue numerose ritrosie. 

I due hanno caratteri completamente diversi. Non aspettatevi un protagonista maschile antipatico o scorbutico, anzi, Nate è molto dolce, gentile e disponibile, ma ciò non toglie che Anastasia non sia assolutamente pronta a questa vicinanza forzata e faccia di tutto per tenerlo lontano. Ciò che nasce inizialmente tra di loro è un rapporto fatto di odio che li qualifica come due persone che non si sopportano a vicenda e che sono costrette a stare insieme non per loro volere. 

È certamente lei il problema della pseudo coppia. Anastasia tratta con freddezza Nate, prima di tutto perchè non lo sopporta. In realtà non lo conosce affatto, ma essendo concentrata solo su se stessa e sulla sua carriera sportiva, non si preoccupa di approfondire la conoscenza con il ragazzo, anche perchè pensa che lui rappresenti un’inutile distrazione che le farebbe perdere di vista il suo obiettivo. 

Non nascondo che all’inizio pensavo che Anastasia non mi sarebbe piaciuta. Mi è sembrata quel genere di donna che vive controllando le sue emozioni, considerandole futili e di intralcio. Invece poi mi sono ricreduta, grazie anche all’atteggiamento positivo di Nate, alla presenza di numerose battute divertenti e alla tensione sessuale che sin da subito scaturisce tra di loro. Meglio chiarire che questa storia senza la componente bella forte di spicy (FORSE?) non avrebbe lo stesso fascino. Ammettiamolo pure, è un libro dove il sesso viene reso molto esplicito e nonostante sia un New Adult, è molto spinto sotto tanti punti di vista. 

Lo stile scorrevole ed esilarante dell’autrice, nonostante ci siano problematiche emozionali e psicologiche come i disturbi alimentari, la depressione e le relazioni tossiche, che vanno comunque esposte ed affrontate, rende la lettura molto leggera e anche i momenti più seri e tormentati passano in secondo piano perchè il lento conoscersi dei due protagonisti conquista piano piano insieme alla chimica che esplode pagina dopo pagina tra di loro. 

Comunque, tanto per dire, inserire qualche Trigger Warnings buttato qua e là, no, eh? 

Nate è all’apparenza un bravo ragazzo ma in una camera chiusa con la sua ragazza diventa molto “cattivo”. 
So che avete capito cosa intendo. 
Embè. 

Anche i personaggi secondari fanno la loro parte, soprattutto la squadra di lui. Insomma niente è lasciato al caso. Ciò che ho apprezzato di più è il modo in cui l’autrice ha deciso di costruire la psicologia dei personaggi presentandoli come due ragazzi niente affatto immaturi, anzi, consapevoli dei loro limiti e in grado di prendersi le loro responsabilità. 

Questo mi ha permesso di vivermi la storia con maggiore coinvolgimento e “realismo” comprendendo perfettamente che la vita reale è ben lontana dall’essere perfetta quindi è inutile leggere storie perfette perché non ti lasciano assolutamente nulla. 

Icebreaker, invece, è un libro perfetto per chi adora gli sport romance e per chi vuole passare qualche ora più leggera senza però perdere d’occhio la vita reale. 
Eh, attenzione, leggetelo quando non fa tanto caldo. Tanto ci pensa lui a riscaldarvi!

Nessun commento:

Posta un commento