Ultime recensioni

giovedì 23 ottobre 2014

*Premio per il blog*: Liebster Blog Award!




Buongiorno cari lettori! Oggi ho organizzato un post nel quale voglio prima di tutto ringraziare Chiara del blog Appunti a margine, per avermi nominata per questo bellissimo premio
Mi ha fatto piacere che abbia pensato anche a me e quindi non perdo altro tempo e vi riporto le regole per partecipare a questo premio! 

 Postare sul proprio blog l’immagine del premio. 
❀ Ringraziare chi ti ha nominato e linkare il suo blog. 
 Raccontare 11 cose di sé. 

1. Sono nata il 13 settembre, un mese che adoro. Non amo il caldo forte e preferisco quella temperatura lieve che si addice perfettamente alle giornate primaverili o a quelle settembrine, in cui il sole è ancora caldo, il cielo blu e l'aria pulita. 

 2. Amo la mia città, l'antichità in cui il suo respiro è intrappolato dalla maestosità della sua architettura. Ma odio la mentalità della mia gente. Nel cuore e nell'anima appartengo a questa terra misteriosa e devastata, sporcata e truccata, derisa e amata. Ma la mia testa mi conduce altrove, in un mondo solo mio, dove l'immaginazione è l'unico rifugio che esista. 

 3. Sono una sognatrice. Una a cui la notte non basta. Una che non usa il buio per dormire. Una che ascolta il silenzio e i richiami delle cose lontane. Sono malinconica, amo il vento che mi riporta echi perduti e il rumore del mare, l'odore della sabbia bagnata, perchè tutto mi racconta di un tempo in cui un limite non esiste. 

 4. In apparenza posso sembrare fredda o distaccata. All'inizio molte persone pensano due cose di me: o che sia altezzosa o che sia stupida. Non sono vere nessuna delle due cose, essenzialmente sono una che pesa le parole. Che parla quando è davvero arrabbiata o quando ha davvero qualcosa da dire. Parlo pochissimo e preferisco ascoltare. 

 5. Ciò che odio delle persone è la superficialità e la maleducazione. Mi inorridisco di fronte ai fiumi di parole e di promesse che oggi si stendono come panni al sole. Quanto è diventato facile promettere qualcosa? Io ne ho avute tante di promesse e nessuna verità. 

 6. Quando mi sono laureata (in lingue), la mia presentazione alla seduta di laurea è stata tutta rivolta alla mia scrittura: "uno stile poetico" mi hanno detto ed era ormai parecchio tempo fa. Ho dovuto lottare anche allora, perchè la professoressa che avevo scelto per la tesi, considerava i miei testi così belli da non poter essere miei. Pensava che copiassi da chissà dove. E' da allora che ho iniziato a pensare che se nella vita devi dimostrare ciò che sei e ciò che vali, devi farlo senza aspettarti neanche un minimo di sostegno, devi basarti solo su te stesso. Se poi la stima, la riconoscenza, arriveranno, saranno come una lieve carezza in un mare di freddo inverno. 

 7. Per me scrivere significa avere un pianoforte davanti e suonare le parole della vita. Significa musica per un mondo che mi porto dentro e che conserva note che hanno bisogno di essere ascoltate, sentite, vibrate. Per me scrivere significa prendersi cura di un sogno che non morirà mai, curargli le ferite che l'esistenza gli provoca, asciugargli le lacrime della delusione, e gli schiaffi dell'indifferenza. Scrivere è la mia anima che si schiude dopo secoli di ombra. 

 8. I miei colori preferiti sono il nero e il bianco, il rosso. Amo i bracciali, ne ho una quantità esorbitante e non mi bastano mai. Ne compro sempre di nuovi. Negli ultimi anni ho scoperto la passione per gli smalti e i miei colori preferiti sono tutte le varianti del rosso e del rosa. 

 9. Faccio collezione di peluche e di cupcake di ogni genere e fattura. Qualche volte devo postare qualche foto dove vi mostro le mie piccole collezioni di dolcetti di ceramica, di plastica, di pezza. 

 10. Ascolto musica di ogni genere, un po' di metal, di rock e di musica italiana. Adoro Lana Del Rey perchè nelle sue canzoni e nella sua voce, riconosco quella malinconia e quella nostalgia che mi appartengono. Ultimamente di lei, ascolto spesso "Summertime sadness." 

 11. Finalmente ci sono arrivata all'ultima cosa su di me da dire. La uso per chiedere scusa nel caso le cose che abbia scritto di me vi abbiano annoiato. E' sempre difficile parlare di sè, almeno per quanto mi riguarda ma avrete capito che ho cercato di dire cose diverse, cose un po' più là delle solite banalità. Qualcosa che possa portarvi a conoscermi davvero di più.
Vi lascio con uno dei versi che amo di più, di Rainer Maria Rilke

Non posso ricordare. 
Ma quei momenti puri dureranno in me come in fondo a un vaso troppo pieno. 
Non penso a te, ma sono per amore tuo e questo mi dà forza. 
Non ti invento nei luoghi che adesso senza te non hanno senso. 
Il tuo non esserci è già caldo di te, ed è più vero, più del tuo mancarmi. 
La nostalgia spesso non distingue. 
Perché cercare allora se il tuo influsso già sento su di me lieve come un raggio di luna alla finestra.

 Nominare 11 blog con meno di 200 follower, che ritieni meritino il premio.


Voglio dirvi che potete fare il post solo se vi và, insomma mi andava di dare il premio a questi blog. Tutto qui!

Briciole di parole
I libri di Vercy
Libri del cuore e cuori di libri
Paranormal books lovers
Sentieri di neve rossa
Scribbacchiando in soffitta
Il cibo della mente
Recensioni ribelli
In Bookerland

Ne ho nominati meno, lo so! Pazienza!

❀ Rispondere alle domande di chi ti ha nominato.


Ecco le domande di Chiara.


1) Qual è la scena più difficile che hai mai scritto/interpretato? 


Le scene di lotta, mi riesce difficile scriverle, eppure piacendomi i fantasy mi ci devo misurare, ma non riesco mai a descriverle completamente come vorrei.

2) Qual è la scena che pensi ti sia mai riuscita meglio? 

Sono indecisa. Mi hanno detto che descrivo bene i tumulti dell'animo, perchè riesco a farli arrivare e sentire. Altri invece, in riferimento ad una scena decisamente horror, hanno riscontrato il mio stile cinematografico. (Per chiarire: la scena era anime dannate che divoravano un corpo). Ma ora mi sto convincendo che forse mi riescono bene anche le scene d'amore.

3) Quale dei tuoi personaggi ti piacerebbe avere come migliore amico?

Mmm...migliore amico. Un personaggio che mi sappia proteggere e difendere, una persona su cui contare e che non abbia paura di nulla. C'è un personaggio di uno dei miei romanzi che si chiama l'Arlecchino domatore. Ma forse no, forse sceglierei Emily e qualcuno già può sapere di chi sto parlando. Sceglierei lei perchè sarebbe l'unica in grado di trasformare la mia vita in un sogno e il sogno in una nuova realtà. E' colei che scrive, colei che crea la musica delle parole, che dona un abito nuovo ad un sogno che si trascina nel tempo e di cui conserva ogni ferita ed ogni granello di polvere. Emily è un personaggio che forse conoscerete tutti se vorrete, quando tra un po', pubblicherò il mio romanzo.

4) Quale autore ha rappresentato la tua più importante fonte di ispirazione? 

Howard Philips Lovecraft e Stephen King.

5) Di quale libro hai pensato "come vorrei averlo scritto io"? 

Se devo andare indietro nel tempo, troppi. Ultimamente Il demone sterminatore di Vincent Spasaro. (Recensione qui).

6) Qual è il personaggio più odioso fra quelli incontrati nel tuo percorso di lettore/lettrice? 

Zeno nella Coscienza di Zeno. Ho odiato questo libro al liceo e lo odio ancora. Che senso di apatia opprimente!

7) Tre libri da portare su un'isola deserta. 

Il lupo della steppa di Herman Hesse, I luoghi e la polvere di Roberto Peregalli e Il signore degli anelli di Tolkien. E dove lo metto Dostoevskij, Martin, Stephen King, eccetera eccetera e eccetera? Ma tre sono pochi, cavolo!

8) Tre libri da mettere al bando perché "culturalmente pericolosi". 

Per me non esistono libri pericolosi. Non esiste bandire qualcosa. Figuriamoci i libri. Qualsiasi libro può significare qualcosa, dipende dall'anima che lo accoglie. Dipende dalla visione che ha della sua esistenza e del mondo. La realtà e la mente di ciascun individuo è più pericolosa di qualsiasi libro. Se la mente è deviata qualsiasi cosa che leggerai lo sarà. Se la tua mente è lucida, niente potrà controllare ciò che sei.

9) L'errore che fai più di frequente quando scrivi. 

Mi mangio le parole. Qualche discussione con i verbi che mi sfuggono dalle mani e devo riportarli all'ordine.

10) Cosa faresti per avvicinare un bambino alla lettura? 

Gli racconterei del mondo fantastico che può regalarti un libro. Di quanto un uomo possa perdere se non legge. Di quanta apertura mentale ci sia in uno sguardo di carta e che odora di eternità. Gli racconterei che la lettura ti rende parte di un universo che non troverai mai da nessuna parte, che però esiste ed è nella fantasia di ciascuno di noi.  Gli direi di credere in qualcosa, qualunque cosa, ma di crederci. Ecco, i libri servono a questo: a credere.

11) Quale archetipo narrativo rispecchia maggiormente la tua personalità?

L'antagonista, ma dovrebbe essere un'antagonista contro il quale valga la pena di combattere. Ma probabilmente sarei il Guardiano della soglia, colui o colei, mostro o umano, che comporta con il suo arrivo, un cambiamento, una crescita, il superamento di qualcosa di difficile per giungere ad uno stato superiore.

Vi scrivo adesso le domande a cui i blog che ho nominato dovrebbero rispondere, naturalmente nessuno è obbligato a farlo, ripeto, solo se vi và!

1. Cosa significa per te scrivere?

2. Quanto conta nella scelta la cover di un libro?

3. Leggi mai le recensioni di un libro che vuoi acquistare?

4. Cosa pensi degli adattamenti cinematografici dei libri?

5. Dove ami leggere?

6. Riporta una frase o un verso di un libro che ami.

7. Ricordi il primo libro che hai letto?

8. Cosa ti colpisce nella trama di un romanzo per acquistarlo?

9. Cosa pensi dei libri autopubblicati?  E' come si dice in giro che Amazon distruggerà i libri? 
Cit. "Il problema principale - ha detto Andrew Wylie, il più grande agente letterario al mondo - è che Amazon ridurrà gradualmente il prezzo dei libri da 9.99 a 0.99 dollari. Sta cercando di seguire il modello di Apple. Se gli editori non si opporranno, verranno distrutti, e con essi gli scrittori e la cultura stessa."

10. Hai mai letto ebook o leggi solo cartacei?

11. Qual è il personaggio di un romanzo che hai letto, per cui hai perso la testa?

Ce l'ho fatta! Ci ho messo un bel po' ma ci sono riuscita. Spero che almeno qualcuno risponderà a queste domande e accetterà il premio.
Inoltre, se c'è qualcuno, anche non nominato da me, che ha voglia di rispondere ad una o a tutte le domande, può farlo tranquillamente nei commenti!

26 commenti:

  1. Wow, grazie mille :D spero di riuscire a fare tutto il prima possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo per scriverti il messaggio nel tuo blog del premio, ma mi hai preceduto! ^^

      Elimina
  2. Grazie mille cara *-*
    Appena possibile faccio il post (:

    RispondiElimina
  3. Brava Antonietta e grazie per aver accettato l'invito!
    Le tue risposte sono interessantissime e non sai quanto condivido il punto 4... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi pensata! So che condividiamo più di una cosa ;)

      Elimina
    2. Già... e pensare che questa amicizia virtuale è iniziata con un mezzo "scazzo" mi fa sorridere :D

      Elimina
    3. Anche a me però c'è da dire che sono sempre più convinta che le discussioni siano il modo migliore per conoscersi! Il confronto, tra persone intelligenti, è ciò che di più costruttivo possa esserci :)

      Elimina
  4. Grazie mille per il premio! Nei prossimi giorni provvederò a postare le risposte sul mio blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Chiara per aver accettato l'invito. Ti verrò a leggere! ^^

      Elimina
  5. Grazie Antonietta! !cercherò di rispondere al più presto. Sei davvero tanto dolce.

    RispondiElimina
  6. Ahi ahi Antonietta, mi hai chiamato Lumia come il cellulare! *ritira il premio e scappa via*
    Grazia per avermi pensata ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Lumi! Scusami ^^ Pensa soltanto che io adoro il Nokia Lumia...deve essere stato un lapsus! ♥

      Elimina
  7. Grazie mille per il premio ^^. Sono contenta che qualcuno mi pensi XD.
    Spero di riuscire a fare presto il post! :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Vercy per aver accettato! ♥

      Elimina
  8. Mi piace tantissimo il tuo modo di scrivere <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ika! E' il complimento più bello per me <3

      Elimina
  9. bello qui.. ci sono arivata per caso... sul mio blog c'è una piccola iniziativa, magari ti piace. Ti aspetto.

    RispondiElimina
  10. Grazie Antonietta per le tue risposte che ci permettono di conoscerti meglio e complimenti per il premio.
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maria per le tue parole e perchè mi segui sempre! ♥♥♥

      Elimina
  11. Anche io sono nata in settembre! ♥

    RispondiElimina
  12. Ciao Anto, grazie sei stata gentilissima a pensare a me e al mio posticino <3
    E mi è piaciuto leggere le tue risposte, ti conosco un pochino di più. Bellissimi i versi di Rainer Maria Rilke *o*
    Appena posso scriverò il post con le risposte alle tue domande, e grazie ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa! Mi ha fatto piacere indicare il tuo blog perchè mi piace molto, è curato ed aggiornato. ^^
      Verrò a leggere sicuramente le tue risposte :)

      Elimina