Ultime recensioni

mercoledì 17 febbraio 2016

Al centro dell'universo di Morgan Matson Recensione

Buon mercoledì cari lettori! Grazie alla Newton Compton, oggi vi racconto di Al centro dell'universo di Morgan Matson. Un romanzo con uno stile fluido ed accattivante, con protagoniste due amiche per la pelle e una meravigliosa storia di amicizia! Quindi non è d'amore che vi parlo ma di legami altrettanto intensi e profondi. Siete pronti? Aspetto i vostri commenti!




Titolo: Al centro dell'universo
Autore: Morgan Matson
Editore: Newton Compton
Genere: Young Adult
Pagine: 384
Uscita: 11 Febbraio 2016
Prezzo: € 12,00


TRAMA


Emily ha deciso di correre qualche rischio per trascorrere l’estate più travolgente della sua vita. Prima di Sloane, Emily non andava alle feste, parlava a malapena con i ragazzi, non aveva mai fatto niente di folle. Ma Sloane, un vero e proprio “tornado sociale”, è la migliore amica che si possa avere e l’ha tirata fuori dal suo guscio. Eppure, poco prima di quella che doveva essere un’estate epica, Sloane... scompare. Lascia solo una misteriosa lista con tredici cose, alquanto bizzarre, che Emily dovrà fare. Per esempio: “Cogli le mele di notte”. Va bene, abbastanza facile. “Balla fi no all’alba”. Perché no? “Bacia uno sconosciuto”. Che cosa?! Ma senza Sloane, Emily potrà farcela? Chissà cosa succederà, con tutta un’estate davanti e l’inaspettato aiuto dell’affascinante Frank Porter...


matson


Al centro dell'universo di Morgan Matson è un romanzo dalla cover accattivante e l’aria molto primaverile, per non dire estiva! Una lettura divertente e romantica ma che più di tutto affronta un tema fondamentale e di interesse universale: l’amicizia.

Ebbene dunque, sappiate che non vi parlerò di amore, di dolore, di struggimenti vari, ma di una intensa e profonda amicizia che subisce un forte contraccolpo quando una delle due protagoniste scompare.

Emily e Sloan sono amiche per la pelle da due anni. Emily si sente un po’ l’ombra della compagna in quanto hanno due caratteri completamenti opposti e la trascinatrice e la giocherellona della coppia è sicuramente Sloan. Una ragazza molto più estroversa, appariscente, divertente e aperta nei confronti del mondo e soprattutto della concezione di vivere più liberamente la loro età. Emily, invece, sembra dipendere esclusivamente da lei e frequenta feste e altre amicizie solo grazie alla presenza e alle scosse dell’amica.

Camminai lentamente verso la casa di quella ragazza cercando di farmi coraggio. Mentre mi preparavo, avevo deciso che avrei suonato il campanello. Lei mi aveva lasciato un messaggio, in fondo potevo considerarlo una specie di invito, no?

Il loro legame sembra indissolubile ed in effetti Sloan è l’amica che tutte vorrebbero avere, quella che ti consiglia sempre bene nel momento giusto, che ti risolleva il morale senza fartelo pesare e che ti dimostra affetto e sostegno anche quando meno te lo aspetti. La storia della loro amicizia, di come nasce e in  cosa consiste in realtà, ci viene raccontata dall’autrice attraverso una serie di flashback vissuti assolutamente nella memoria di Emily perché da parte di Sloan non potremo conoscere nulla per un motivo fondamentale: la sua scomparsa.

Da un giorno all’altro, senza nessun preavviso e senza salutare nessuno, Sloan scompare, lasciando Emily nel più assoluto sconforto, delusione, senza sapere esattamente cosa fare. Oltre alla preoccupazione assolutamente naturale per quella scomparsa irragionevole, c’è anche il timore di essere rimasta completamente sola, senza nessuno a cui chiedere aiuto e soprattutto di cui fidarsi. Emily, senza Sloan si sente incredibilmente sola, l’ha sempre considerata come la sua salvezza e il motivo principale della felicità nella sua esistenza. Adesso come farà?

Una lista, ritrovata nella cassetta della posta, sarà la risposta alle preghiere di Emily. E’ vero che Sloan è sparita ma le ha lasciato una lista di cose da fare durante la sua assenza. Alcune sono estremamente facili, altre abbastanza difficili, soprattutto per una come lei che non ha mai fatto niente da sola.

Da questo momento in poi inizia il vero romanzo perché comincia la maturazione di Emily, la sua crescita interiore ed esteriore, i suoi cambiamenti e la sua apertura verso il mondo che la circonda. Imparerà a farsi nuovi amici, tra cui Frank, un ragazzo che l’aiuterà a mettere in pratica tutti i suggerimenti della lista e finalmente si sentirà parte viva della sua stessa vita, accorgendosi, dunque, di poter vivere anche senza la vicinanza ed il supporto di Sloan.


Sul retro, con un pennarello, era scritto "Il meraviglioso mondo d Emily", con la calligrafia di Sloan. Me l'aveva data l'anno prima, ed era quasi completa, mancava solo qualche scatto.

Al centro dell’universo è soprattutto la storia di un'amicizia profonda e radicata, un’amicizia vera, fondata sulla sincerità e sull’affetto. Proprio per questo ho apprezzato il modo in cui Emily riesce in qualche modo a crescere grazie a quell’amicizia, seppur nel momento in cui la sua amica è lontana. E’ incredibile come la stessa Sloan, che in realtà è assente fisicamente per tutto il romanzo, sia invece maledettamente presente, attraverso i ricordi e le emozioni di Emily che la mantengono continuamente in vita. Anche perché, diciamocela tutta, ogni singola cosa che lei decide di fare è in virtù di una richiesta dell’amica, quindi inevitabilmente, anche con questa assenza ingombrante, le vite di entrambe sono intrecciate l’una all’altra. 

Emily decide di seguire quella lista perché nutre dentro di sé la speranza che in essa siano contenuti indizi nascosti ed impercettibili che le permettano di raggiungere la sua amica.
La loro amicizia non è a senso unico come potrebbe sembrare. Non è solo Emily ad essere dipendente da Sloan, la bellezza del romanzo è proprio questa: la scoperta che anche Sloan, nonostante sia all’apparenza la più forte e determinata, abbia bisogno di quell’affetto e di quella sincerità incondizionata.

Lo stile della Matson è veloce, chiaro, pulito. La sua storia è amichevole, immediata, divertente e diretta sicuramente ad un pubblico giovane che vive di questi legami  e di queste amicizie. 
Ma soprattutto, il messaggio contenuto nell’intero libro è sicuramente la forza di questo legame che supera tutto e che significa prima di tutto maturazione e accettazione di nuove consapevolezze. 

L’autrice è brava nel riuscire a descrivere molto bene il personaggio di Emily e le sue sensazioni di inferiorità e di timidezza, di straniamento nei confronti di Sloan, molto più integrata e nei confronti di tutto ciò che rappresenta la realtà.

C’è anche un piccolo spazio dedicato all’amore che questa volta non ci racconta di un colpo di fulmine ma di un sentimento che nasce proprio dall’amicizia e che lentamente si trasforma in qualcos’altro.

Mi è piaciuta molto l’idea della lista e del movimento che questo crea all’interno della storia, evidenziando momenti di autentica sorpresa ma anche altri in cui alcune scelte erano prevedibili. Insomma un romanzo che non delude, dal quale non ci si può aspettare nessun sconvolgimento o rivelazione soprannaturale, ma sicuramente è una lettura che coinvolge, che mette di buon umore, che intriga e che rasserena in qualche modo. 

Si tratta di amicizia, quindi di uno dei sentimenti più importanti della nostra esistenza. Si tratta di vita e di vivere, di sorprendersi e di sorridere, di affrontare le difficoltà e di superarle, di tentare, insomma. Al centro dell’universo è la storia perfetta per chi ama l’amicizia, per chi ha bisogno di evadere e di scoprire cosa può creare per te un’amica molto ma molto speciale!


8 commenti:

  1. Mi incuriosiva molto e adesso lo compro sicuro! ;)

    RispondiElimina
  2. L'ho letto anche io, mi aspettavo qualcosina in più ma nel complesso mi è piaciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me, qualcosina in più ci stava ma va bene così!

      Elimina
  3. Penso di saperne giusto qualcosina a questo proposito ... l'amicizia è davvero quel sentimento in grado di farti tornare la voglia di sorridere e di affrontare e di superare tutte le difficoltà che incontriamo <3 e la copertina è bellissima, ti fa quasi sentire il calore della primavera e dell'estate. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, a me la cover ha colpito subito, adattissimo per l'estate e per chi ha voglia di leggere di amicizia e di affetto. :***

      Elimina