Ultime recensioni

lunedì 4 aprile 2016

Imabalance di Valeria Diurno e Luisa Scrofani Recensione

Buon inizio settimana cari lettori! Ho letto un Paranormal Romance molto interessante con una storia che mi ha incuriosita davvero tanto, scritto da due autrici emergenti, Valeria Diurno e Luisa Scrofani,  intitolato Imbalance. Una storia che mescola fantasy e amore, incentrata sui Seraphim e i  Nephilim, molto originale!



Titolo: Imbalance
Autore: Valeria Diurno, Luisa Scrofani
Editore: Selfpublishing
Pagine: 274
Genere: Paranormal Romance
Prezzo: Ebook 2,99
Uscita: Marzo 2016

TRAMA


Aylin ha ventidue anni, è bella, brillante e, seguendo le orme del padre, studia alla Columbia University di New York per diventare un architetto di successo. Katy e Stephanie sono le sue migliori amiche. La prima studia al college mentre la seconda gestisce un bar a San Francisco, dove tutte e tre sono cresciute. L'estate è alle porte e, dopo mesi di studio lontana da casa, Aylin torna in città. Il suo programma per l'estate prevede tanto divertimento con le amiche ma anche una buona dose di lavoro. Deve infatti portare a termine un progetto per l'università insieme a Samuel, un affascinante compagno di studi che passerà con lei parte delle vacanze estive. Quello che Aylin non sa è che la sua vita sta per cambiare, svelando un enorme segreto legato alla sua nascita e alla sua vera natura ma anche alla verità sul nostro mondo, creato e regolato dalle forze sovrannaturali di creature misteriose: i Seraphim e i Nephilim.


fgh


Imbalance è un romanzo che mi ha davvero conquistato. Amo i Fantasy e i Paranormal già come genere a sé ma non sempre si rimane positivamente colpiti da una trama e uno stile di scrittura degni di nota. In questo caso, con queste due autrici ancora sconosciute, è accaduto. La storia di Aylin è molto particolare ed estremamente originale. In realtà tutta l’ambientazione e l’intreccio basato sul contrasto/collaborazione tra i Seraphim e i Nephilim è portato avanti con giudizio e capacità, mettendo in scena una rappresentazione molto interessante ed accattivante di un mondo che lascia sorpresi per compostezza e fluidità. 
Il nostro mondo non è stato creato da Dio ma bensì da queste due razze di esseri soprannaturali che oltre ad essere i creatori dell’universo sono anche coloro che si occupano di mantenere gli equilibri della natura e della vita degli esseri umani. Mi ha colpito da subito l’origine di queste creature e soprattutto ciò che esse rappresentano e che le portano a differenziarsi sostanzialmente le une dalle altre. I Seraphim appartengono al sole e traggono il loro maestoso potere dalla terra e dal fuoco mentre i Nephilim appartengono alla luna e simboleggiano l’acqua e l’aria. Sono due identità che si oppongono ma allo stesso tempo collaborano per preservare la terra e la razza umana dalle catastrofi e dai cambiamenti, sono dotati di poteri straordinari e di una forza inimmaginabile ma l’aspetto più interessante è che vivono tranquillamente tra gli uomini, assumendo fattezze umane. 
Aylin, la protagonista, è un essere davvero speciale. Vive in America, frequenta l’università per diventare architetto, è bella, giovane, intelligente ma non sa di conservare dentro di sé un potere che la rende unica. Ella è il frutto dell’amore proibito tra un Seraphim e un Nephilim, una nascita così preziosa ma anche estremamente pericolosa che ha portato i suoi genitori e coloro che conoscono questo rischioso segreto a darla in adozione ad una famiglia di umani, per far sì che la sua crescita e la sua maturazione potessero avvenire nel modo più naturale e tranquillo possibile. Ormai Aylin ha 22 anni e la sua vita procede come quella di una qualsiasi ragazza della sua età fino a quando a causa di un incidente, i suoi poteri iniziano a fare capolino inconsapevolmente, mettendo a rischio il segreto che cela la sua anima. Aylin non conosce la sua vera natura ed è per questo che ha bisogno di essere protetta. I generali Seraphim, gli unici a conoscere la verità insieme a Nila, la madre naturale, decidono di affiancarle Samuel, un giovane Seraphim che stabilisce con lei un legame basato su una forte amicizia che fin dall’inizio però è costantemente messo in pericolo da un’attrazione istintiva e naturale che i due provano l’uno per l’altra. 
Lei si mosse appena e il filo d’oro che Samuel stringeva fra il pollice e l’indice scivolò sul cuscino. Strinse la mano a pugno, per resistere al desiderio di accarezzarle il viso. Senza saperlo quella ragazza stava sgretolando tutte le difese, era come se Aylin fosse il suo centro gravitazionale: lo imprigionava nella sua orbita come un pianeta fa con il proprio satellite. 
Le autrici sono state molto brave a raccontare in modo scorrevole e fluido l’intera vicenda e a mescolare con furbizia e un pizzico di follia, l’aspetto fantasy con quello amoroso senza però eccedere. Molti personaggi si muovono sulla scena, le amiche di Aylin, i genitori adottivi, gli ex e le amiche gelose ma tutto è perfettamente congeniale allo sviluppo della trama principale. Aylin è una creatura potente e straordinaria. I suoi poteri però sono stanchi di questo silenzio ed ecco che in varie occasioni in cui la ragazza perde il controllo, lasciandosi prendere dalla rabbia, essi scaturiscono fino alla tragedia finale. 
L’ambientazione è appena accennata mentre lentamente si fanno strada le descrizioni particolareggiate e dettagliate della natura di queste creature magiche e dei loro scopi. 
Ho apprezzato senza differenze sia Aylin che Samuel, creati ad arte e perfettamente capaci di stuzzicare l’interesse tipicamente rosa di una lettrice come me che però non ama i legami sdolcinati. Beh… posso assicurare che le scene descritte tra i due non sono mai stufose ma anzi, conservano quel pizzico di piccante che rende l’attrazione tra di loro molto palpabile e per questo estremamente vivace e piacevole. 

Samuel ama Aylin ma non può rivelarle il suo amore perché quel tipo di sentimento è assolutamente proibito soprattutto nei confronti di un essere come lei talmente straordinario da essere incontrollabile. Egli dovrebbe semplicemente proteggerla e tenerla sotto controllo, evitando che si accorga dei propri poteri ma la vicinanza mette fin troppe volte a rischio la sua resistenza di uomo innamorato. D’altro canto la stessa Aylin è pazza di lui e naturalmente non comprende per quale motivo lui le abbia fatto capire più volte di volerla senza mai però fare il passo definitivo che potesse finalmente sancire quel legame forte e potente che entrambi sentono di condividere, seppur ancora nel silenzio. 
L’atmosfera che si respira e che avvolge i personaggi è molto realistica ma anche ricca di suggestione. L’amore ha un posto molto importante non solo per i due protagonisti ma anche per gli altri personaggi tra SeraphimNephilm e splendide creature umane che vivono rapporti immediati e profondamente passionali all’insegna della vita e delle emozioni. 
Lo guardò fisso, sfidandolo, e il tempo sembrò prima rallentare e poi fermarsi, quando il Seraphim, al contatto con il calore di quel fragilissimo corpo, non potè fare altro se non lasciarsi andare e perdersi nella perfezione assolta di quel viso che racchiudeva tutta la bellezza Seraphim e Nephilim. 
Imabalance è un romanzo che emoziona e coinvolge. Una storia che ti sorprende senza schiaffoni o stordimenti, è un lasciarsi prendere piano piano capace di condurti verso un finale irrimediabilmente aperto che però promette scintille. 
Ho notato la cura nella creazione dei personaggi, l’intento di apportare un velo di romanticismo nei legami in modo da renderli incantati e sofisticati. Ho apprezzato molto Samuel perché ne ho percepito con chiarezza la forza, la passione, i sentimenti ma anche l’onestà, nonostante spesso mi abbia fatto rabbia per certe sue scelte ma considerando la storia, può essergli anche concesso! 
Del resto ho trovato una sorta di fragile bellezza anche in questo, nel suo essere irrimediabilmente confuso e condotto all’estremo, al limite della sopportazione, dal contrasto tra il senso del dovere e l’amore. 
Aylin è fantastica. Una ragazza semplice, che non ha nulla da invidiare ad una vera eroina da romanzo. Molto spontanea e le sue reazioni nelle varie situazioni, soprattutto amorose, sono quelle più realistiche e che permettono di amarla come personaggio, empatizzando con lei e con le sue scelte. 
Imbalance è una storia che consiglio agli amanti del paranormal romance e anche a chi si vuole avvicinare a questo genere narrativo con la consapevolezza che in questa storia non c’è nulla di eccessivo o disturbante. Il tutto è stato scritto con cognizione e con la giusta misura in modo da dare spazio ad ogni aspetto della vicenda, permettendogli di venire fuori al momento giusto.  
Valeria Diurno e Luisa Scrofani hanno dimostrato che si può ancora scrivere qualcosa di bello e di originale anche quando non si è famosi e soprattutto quando si è in due, perché la complicità non è facile eppure qui l’armonia della storia e la sua composizione ne dimostrano, senza dubbio, l’esistenza.

8 commenti:

  1. Mi sembra molto interessante dalla trama.
    Grazie per avermelo fatto conoscere così magari lo compro se lo trovo.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice, grazie a te di essere passata!

      Elimina
  2. Che bello il teaser! E la storia mi intriga parecchio!

    RispondiElimina
  3. Come sai ho un debole per i paranormal... Whishlist!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ciao Antonietta e ciao ragazze. Sono Luisa, una delle due autrici di Imbalance e sono curiosa di sapere se qualccuna di voi ha poi letto il romanzo. E, soprattutto, cosa ne pensate.

    RispondiElimina