Ultime recensioni

domenica 24 agosto 2014

RECENSIONE "A PIEDI NUDI VERSO TE" DI ELENA CECCONI


Buon pomeriggio cari lettori, oggi vi presento la recensione di un libro che ha spopolato sin da subito, della scrittrice Elena Cecconi, intitolato A piedi nudi verso te, pubblicato da Lettere Animate.
E' una storia molto intrigante, carica di pepe e di passionalità, ma non solo. I personaggi hanno carattere e voglia di vivere da vendere!
La lettura vi donerà un'ampia dose di ottimismo e di amore, promesso!
Eccovi la recensione <3
 
 





Autore: Elena Cecconi
Titolo: A piedi nudi verso te
Editore: Lettere animate
Pubblicazione: Gennaio 2014
Pagine: 288
Prezzo: 1,49





^^Sinossi^^



Martina vive a Firenze, una delle città più belle del mondo e ha 32 anni.
Cammina spesso a piedi nudi, lo fa per sentirsi libera e spensierata.
Ha una vita piena e nessun sogno particolare nel cassetto.
Finché un giorno il destino le presenta Thomas Bailey, l'uomo dei sogni di molte o forse di tutte le donne. I due si innamorano perdutamente l'uno dell'altra e né il passato oscuro e sconvolgente del ragazzo, né le insicurezze di Martina riescono a dividerli. Finché a dividerli diventa la distanza. Si perché Thomas vive a New York e dopo la morte del padre è lui che deve andare avanti con il piccolo impero di famiglia...

Questo romanzo è adatto a un pubblico giovane, una storia studiata per far vivere l'amore con spensieratezza e leggerezza.
 






 
^^Recensione^^
 
 
 
A piedi nudi verso te di Elena Cecconi è una storia estremamente romantica sotto tutti i punti di vista. Elena ci regala un sogno ad occhi aperti che però ha le caratteristiche della probabilità e dell’attuazione perché poi in fondo sognare non ha mai fatto male. Il problema sembra essere quando si smette di farlo. Ma vi posso assicurare che leggendo questa storia, ciò non avverrà perché verrete coinvolti in un turbine di eventi e sentimenti carichi di romanticismo e passione, di vita e di aspettative.
La protagonista è Martina, una trentenne fiorentina molto indipendente e libera che fa più di un lavoro per mantenersi e che sa di non essersi mai veramente innamorata almeno fino a quando non incontra Thomas Bailey, l’aitante tecnico che si occupa dell’assistenza dei computer presso l’azienda dove lei lavora. Metà italiano e metà americano è un 10 a prima vista. Un uomo alto, bruno, affascinante, elegante e raffinato, un uomo che è impossibile non notare.

E’ immediato il colpo di fulmine da parte di entrambi. Una passione travolgente li attanaglia l’uno all’altra fin dal primo scambio di battute, fin dai primi incontri. Regole aziendali impediscono a Thomas di intrattenere qualsivoglia relazione privata con gli impiegati che assiste, ma con Martina qualsiasi piano salta. Decidono di stare insieme sin da subito nonostante la lontananza di lui che vive a Milano e i timori di lei di non essere in grado di sopportare una relazione a distanza. Inoltre Thomas è dannatamente bello. Quando cammina tutte le donne si voltano a guardarlo ed è impossibile non essere gelosa di un uomo del genere. Ma la protagonista si fida di lui fin dall’inizio, nonostante scoprirà delle verità di cui l'uomo l'ha tenuta all'oscuro, apparentemente a fin di bene.
 
Martina è una donna libera, dal fisico muscoloso, un po’ mascolino che s’impegna  a vivere la propria vita a pieno, lavorando e condividendo il suo tempo con la sua famiglia e i suoi amici. La sua vita procede tranquilla e al centro di essa c’è sempre stata la sorella e il nipote, il piccolo Francesco, ma quando incontra Thomas le coordinate spazio temporali con cui ha sempre vissuto e di cui si è servita per orientarsi cambiano velocemente. Il centro del suo mondo si sposta vertiginosamente tra le braccia dell’uomo che le danno sicurezza e le concedono quella protezione di cui ogni donna sente di aver bisogno, pur senza ammetterlo.  Nonostante l’ansia di libertà, l’autonomia e la scelta di non vivere relazioni complicate o a lunga scadenza, tutto sembra crollare come un barcollante castello di carte quando giunge il vero amore. Martina è forte e determinata, sa ciò che vuole e teme i legami perché possono intralciare la sua voglia di essere libera da tutto e tutti. Con Thomas però perde qualsiasi cognizione di limite, si getta anima e corpo in quel rapporto che le dà la stessa sensazione di un sogno ad occhi aperti, con la differenza che questo è meravigliosamente reale.
Molto spesso lei stessa si sorprende della fantastica storia che sta vivendo, crogiolandosi nell’appellativo di “mio uomo” da destinare a Thomas, quasi come se non ci credesse e avesse bisogno di ulteriori conferme di volta in volta. Infatti a testimonianza di ciò, è facile leggere i suoi pensieri sparsi un po’ per tutto il romanzo, in cui paragona la sua storia a quella dei suoi romanzi preferiti, citando persino Christian Grey!

C’è un punto di non ritorno dal quale entrambi non riescono a tornare indietro ed è l’innamoramento. Sono due persone adulte, con due vite completamente diverse ma che si perdono l’uno nell’altra, decidendo inconsapevolmente di vivere senza prevedere il futuro anche se potrebbe voler dire la separazione.

“Lo guardo negli occhi, implorandolo, le ginocchia mi tremano, il cuore mi esce dal petto, il mio respiro è affannoso, come se avessi fatto cinque piani di scale di corsa. E in quel momento m’innamoro veramente, totalmente e perdutamente di Thomas Bailey. E’ il punto di non ritorno. Ormai è fatta.”

 

Ho apprezzato subito la capacità dell’autrice di rendere l’atmosfera leggera e di far vivere i personaggi nella spontaneità e nell’immediatezza. Ho amato la loro forza d’animo  e la volontà di lasciarsi andare completamente alle emozioni, nonostante i piccoli o grandi timori. La vera passione della vita che si concentra nell’assaporare l’altra persona in tutta la sua interezza. Immergersi totalmente nella esistenza dell’altro e lasciarsi trasportare dalla corrente senza avere paura di affogare ma nuotando semplicemente insieme.

Ma la relazione tra Thomas e Martina non è facile da gestire. L’uomo custodisce un passato che è complicato da affrontare e soprattutto di cui parlare. La madre e la sorella ammettono che lui non è mai stato così con nessuna donna e con Martina ci riesce perché si fida di lei sin da subito. L’amore bussa presto alla porta del cuore dei due innamorati e allora diventa difficile persino separarsi e pensare ad un futuro lontani. La vita di Thomas rischia di complicarsi ulteriormente alla morte del padre, essendo lui l’unico erede dell’attività paterna. Mentre lui tenta di venire fuori dal caos creato dalla gestione dell’azienda e dai soldi che ha ereditato, Martina pensa alla sua voglia di libertà che sembra contrastare con gli intenti molto più seri dell’uomo.

Le scene di sesso sono frequenti ma descritte con il giusto tocco di malizia e complicità senza mai dimenticare l’innata sensualità dei protagonisti e la dolcezza che caratterizza la loro unione.

Una vera e propria intesa che non riguarda soltanto i giochi di letto ma che coinvolge i più ampi orizzonti della vita e le loro visioni esistenziali che sembrano combaciare alla perfezione.

Martina dovrà superare molte difficoltà che riguardano l’ansia di perdere la propria libertà e la sua indipendenza che metteranno in  serio pericolo il rapporto con lui ma il vero ostacolo alla loro storia è uno solo: la distanza.

Chi dei due rinuncerà alla sua vita, alla sua famiglia e al suo lavoro per l’altro?

L’autrice utilizza un linguaggio semplice e diretto, lo stile narrativo è scorrevole e le pagine volano.

E’ una storia d’amore a tutti gli effetti, di quelle storie complete, che coinvolgono testa, cuore e anima. E soprattutto coinvolge anche chi legge per la sua spontaneità e realismo. Non è una storia tutto zucchero filato né tantomeno incastrata con  corde e manette, è il racconto di un amore nato per caso, in cui la purezza e il romanticismo sono gli aspetti a cui è impossibile resistere.

E’ la storia di un amore pulito, di due ragazzi che si conoscono e che nonostante le piccole e grandi difficoltà della vita, le delusioni, i rimpianti e le ferite indelebili, si donano l’uno all’altra senza mezzi termini e senza sconti. Un amore romantico, dolce, passionale e leggermente pepato con un alto tasso alcolico fatto di baci e carezze.

A piedi nudi verso te è un romanzo che appassiona e che si legge in poco tempo. Io l’ho divorato, incuriosita dal rapporto tra Thomas e Martina e dalla scoperta dell’eventuale lieto fine.

Non anticipo altro ma vi posso assicurare che leggerete una storia buona, fatta di buoni sentimenti, pura  e leale, carica di emozioni. L’autrice è stata capace di regalarne tante, creando personaggi normali a cui è facile affezionarsi. Immaginare le loro vite viene naturale, entrare nella loro storia è un piacere, lasciarsi coccolare dalle loro stesse speranze è un vero e proprio sogno.

A piedi nudi verso te è un romanzo che parla di libertà, di indipendenza, di voglia di vivere la vita fino in fondo, ma è soprattutto una grande storia d’amore, di quelle che ti riempiono il petto, che ti scaldano e ti sorridono ancora per lungo tempo. Un amore romantico che nonostante tutto, nonostante le brutture della vita che non mancano mai, non potrà fare a meno di toccarvi il cuore.


Vi lascio anche i due book trailer dei libri. Il primo A piedi nudi verso te e il secondo Semplicemente perfetta. Dategli un'occhiata, mi raccomando!

https://www.youtube.com/watch?v=MerWcQjliUM

https://www.youtube.com/watch?v=-TT1AyB7hOc
 

 
 

 

 

6 commenti:

  1. Grazie Antonietta per la bellissima recensione... Mi hai commossa, davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Elena, a presto per la recensione del secondo! ;)

      Elimina
  2. l absolutely fell in love with your blog, following you!<3
    Make sure you also check out my blog and follow me as well.

    http://fashionableperfection.blogspot.nl/

    Love John Setrodipo

    RispondiElimina
  3. Che bella scoperta il tuo blog^!
    Adoro leggere, e praticamente mi hai fatto venire voglia di leggere questo libro!
    Grazie per i complimenti sul mio "pensareapois".
    Ti seguirò!
    Saby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di essere passata, Saby! A piedi nudi verso te è una bellissima lettura! ;)

      Elimina