Ultime recensioni

lunedì 18 settembre 2023

Recensione: LE SORPRESE DEL BUIO di Kerstin Gier

Buongiorno! Grazie alla collaborazione con la casa editrice Corbaccio, oggi vi parlo del primo volume della nuova serie scritta da Kerstin Gier, dal titolo Le sorprese Le sorprese del buio.

LE SORPRESE DEL BUIO 
di Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Pagine: 420
GENERE: Fantasy/Young Adult
Prezzo: 9,90€ - 18,00
Formato: eBook - Cartaceo
Data d'uscita: 2022
LINK D'ACQUISTO: ❤︎
VOTO: 🌟🌟🌟🌟 

Trama:
Quinn è cool, brillante e molto popolare tra i ragazzi. Matilda fa parte dell’odiatissima famiglia dei vicini di Quinn, ha una passione per i romanzi fantasy e non è chiaramente il suo tipo. Ma una notte succede una cosa pazzesca: Quinn viene aggredito per strada da esseri che non hanno nulla di umano e finisce in coma. Al suo risveglio si ritrova con qualche osso rotto e con una percezione della realtà molto particolare: vede teschi che gli sorridono e sente statue che gli parlano in versi. Difficile confidarsi con qualcuno, a meno che quel qualcuno non sia Matilda, una tipa di cui non gli importa nulla e che sua madre gli ha appioppato come «infermiera». E che comunque Quinn non intendeva catapultare in un’avventura piena di pericoli in un mondo parallelo a quello reale. Nè, tantomeno, pensava che si sarebbe innamorato perdutamente di lei…

RECENSIONE

Le sorprese del buio Ã¨ un Fantasy Young Adult di una delle autrici più famose che scrive questo genere. Matilda Ã¨ la protagonista, una ragazza nerd che vive isolata dal resto del mondo perchè si sente un po’ inferiore a tutti, soprattutto ai ragazzi più popolari della scuola, come Quinn, bello e sbruffone che non la degna nemmeno di uno sguardo. Sono vicini di casa e lui spesso la scambia per la cugina di lei che Matilda odia a morte. 

Insomma, non è certo un buon inizio! Anche perchè lei ha una cotta per lui che dura da parecchio in effetti. Quando, però, il giovane si trova coinvolto in un incidente, le cose cambieranno un po’ per tutti. Dovrà affrontare la vita in modo diverso, perchè finirà sulla sedia a rotelle e si allontanerà da tutti i suoi amici perchè avendo difficoltà ad accettare quello che gli è successo, pensa che nessuno possa aiutarlo, e sceglie la solitudine e l’autocommiserazione piuttosto che affrontare le difficoltà e superarle. 

Quando Matilda chiede alla madre di Quinn come sta, la donna, senza sapere che Quinn si trova in uno stato di rifiuto totale di qualsiasi aiuto umano, propone alla ragazza di prendersi cura di suo figlio. Le spiega che il ragazzo si è allontanato da tutti e la prega di non abbandonarlo anche lei perchè lui ha bisogno di aiuto e di una presenza amica altrimenti sarà davvero difficile superare l’accaduto in tempi brevi e nel migliore dei modi. 

Matilda è titubante. Sa bene che Quinn non è mai stato predisposto verso di lei, inoltre è insicura e teme sempre di sbagliare, nonostante ciò, prende coraggio e inizia a frequentare l’amico cercando di aiutarlo in tutti i modi. Quando scopre che Quinn è molto cambiato rispetto a com’era prima dell’incidente, le sembra tutto ancora più assurdo. Infatti, il giovane non solo è cambiato a livello fisico ma anche caratteriale. Vede cose che nessuno percepisce. Qualcosa che potrebbe apparire surreale, infatti quando lo confessa a Matilda è sicuro che lei non gli crederà, che lo prenderà per pazzo e lo abbandonerà. E invece, la ragazza lo sorprenderà credendolo fin da subito. 

Lei è così, all’apparenza un po’ credulona semplicemente perchè è abituata a “vivere” quello che lui le racconta nei libri fantasy che legge. Tutto ciò che Quinn dice di vedere e che all’occhio umano è praticamente invisibile diventa una certezza per Matilda a tal punto che lei decide comunque di ascoltarlo e di seguirlo nelle sue nuove avventure. 

Tra di loro nasce un’amicizia che li vede protagonisti di una storia che va oltre l’immaginazione, soprattutto quando scopriranno che esiste un mondo che si chiama Soglia, oltre il quale gli umani non possono andare ma Quinn sì. Questo dipende ovviamente dai poteri particolari che ha ottenuto dopo l’incidente e che lo rendono un personaggio molto interessante proprio per le strane figure che popolano l’altro mondo. 

Insomma, è un fantasy scritto per un pubblico giovane e questo non mi ha sorpreso perchè l’autrice è famosa proprio perchè riesce a intrecciare trame che uniscono l’avventura, la componente fantastica e l’amore. È chiaro che tra Matilda e Quinn, per il momento, c’è solo un sentimento di profonda amicizia anche se lei è attratta dal giovane, ma in questo primo libro di questa nuova serie, non c’è molto spazio per i sentimenti. È tutto incentrato sulla rinascita di Quinn e sulla costruzione del rapporto con Matilda. I due, prima dell’incidente, erano praticamente degli estranei, ed è soltanto grazie a queste nuove difficoltà, che Quinn capisce di potersi fidare di lei proprio quando Matilda gli crederà senza mai mettere in dubbio le sue parole. 

La loro amicizia stringe il cuore e commuove. È un sentimento puro, che va difeso e custodito, anche se Quinn ha un carattere molto particolare, che è difficile da definire, almeno in questo primo libro. È molto sfuggente e Matilda non è una ragazza debole, anzi, è combattiva e sarcastica. Lo stile è molto semplice, forse anche troppo, ma si adatta perfettamente al pubblico giovane. È composto da periodi fatti di descrizioni, parti dialogate, e battute ironiche che rendono svelta e sveglia la lettura. Si legge in poco tempo, non è pesante, anzi, molto alla mano. 

Ciò che sicuramente andrà approfondito nel secondo libro, che leggerò a breve, è il contesto in cui tutto si sviluppa. Questo mondo magico spero venga descritto in modo più accurato e dettagliato in modo da capire meglio come funzioni. 
Se vi piacciono le storie che vi fanno tornare adolescenti, alle prese con avventure un po’ folli ma divertenti, senza che la tragicità prenda troppo il sopravvento, vi consiglierei di dare un’occhiata a questa serie. Potrebbe sorprendervi!

Nessun commento:

Posta un commento