Ultime recensioni

martedì 26 settembre 2023

Recensione: Leaping Hearts. La sfida del cuore di J.R. Ward

Buongiorno! Grazie alla collaborazione con la casa editrice Leggereditore, oggi vi parlo di Leaping Hearts. La sfida del cuore di J.R. Ward.

leaping Hearts. La sfida del cuore

di J.R. Ward
Editore: Leggereditore
Pagine: 354
GENERE: New Adult/Contemporary Romance/Sport Romance
Prezzo: 6,99€ - 12,00
Formato: eBook - Cartaceo
Data d'uscita: 2023
LINK D'ACQUISTO: ❤︎
VOTO: 🌟🌟🌟🌟 

Trama:
A.J. Sutherland ama le sfide: contro il parere di tutti ha speso una piccola fortuna per comprare Sabbath, uno stallone eccezionale ma indomabile. Eppure se c’è qualcuno che può cavare qualcosa da quel tizzone d’inferno è proprio lei. Anche se non può farcela da sola. Dovrà rivolgersi a un estraneo, o meglio, a una leggenda: Devlin McCloud. Da quando la sua carriera è stata stroncata da un tragico incidente, Devlin non è più lo stesso. Sa riconoscere, però, chi ha la stoffa per vincere, e Sabbath e la sua affascinante padrona appartengono a quella categoria. Tra i due nasce subito una fortissima attrazione, ma sia Devlin che A.J. decidono di resistere alla passione in nome delle prossime qualificazioni. Non è affatto semplice, ma quando i sogni sono a portata di mano, bisogna saper tener duro, perché ne va del loro precario equilibrio…

RECENSIONE

Leaping Hearts Ã¨ il primo romanzo che leggo di J.R. Ward e so che è il primo che ha scritto, nonostante sia diventata famosa per altri romanzi venuti dopo. Infatti, la scrittura è molto semplice e scorrevole e anche la storia è banale, seppur scritta in modo coscienzioso e sentito. 

Parliamo di equitazione, infatti la protagonista, appartiene a una famiglia molto ricca e famosa che possiede una delle più grandi scuderie della Virginia. Vuole partecipare alle corse e acquista Sabbath, un cavallo che tutti ammirano ma che nessuno ha il coraggio di cavalcare perché troppo ribelle. È proprio il giorno dell’acquisto che conosce Devlin, un uomo che in passato ha corso e ha vinto, ma che dopo un incidente in cui è morta la sua cavalla, non ha più preso parte alle gare, anche perché ha avuto un grave problema a una gamba. 

Tra i due scatta subito la discussione, nonostante A.J. provi un’attrazione molto forte per quest’uomo che appare distaccato, prepotente e arrogante, insomma molto sicuro di sè. Lei gli propone di diventare il suo allenatore perchè ha bisogno di aiuto, ma lui rifiuta subito, essendo un tipo che non ama stare sotto ai riflettori. 

A.J. litiga con il fratello e con il padre perché nessuno approva l’acquisto del cavallo ed è costretta a lasciare la scuderia e a trovarsi un altro posto in cui vivere e dove allenare Sabbath. Si ritrova a casa di Devlin, e dopo un iniziale scontro, lui decide di aiutarla occupandosi sia di lei che del cavallo. A.J. è una donna forte e determinata, insomma, una che non si tira mai indietro e che sa bene cosa vuole. Intende raggiungere il suo scopo: ossia portare il suo cavallo alle qualificazioni, peccato che Devlin sia difficile da convincere. 

Lei si rende conto che anche lui prova attrazione, ma l’uomo è più cauto perchè sa che quella ragazza può portargli guai. Nonostante ciò, non può negare che sia lei che il cavallo hanno delle ottime potenzialità e decide di allenarli. Il tempo passato insieme, non fa che aumentare l’attrazione e il reciproco desiderio portandoli entrambi a cedere, seppur in maniera e in tempi diversi. Il problema principale che interrompe spesso l’idillio è la qualificazione. I due sanno che non possono distrarsi e che devono pensare prima di tutto alla gara. 

Inoltre, A.J. deve combattere anche con la famiglia che non crede in lei e nel suo cavallo e con le chiacchiere che iniziano a girare sul suo conto e su quello di Devlin. Si dice in giro che lui abbia deciso di allenarla perchè è famosa, ricca e vuole portarsela a letto. Insomma, non è una buona pubblicità per l’uomo. Nonostante ciò A.J. non ascolta le dicerie ma segue solo il suo cuore, e più di una volta si abbandona tra le braccia di Devlin senza mai negare quello che prova. 

È lui, piuttosto, a fare spesso diversi passi indietro, soprattutto quando la donna si rompe il braccio e lui decide di allontanarsi da lei perchè ha paura di perderla. Lo stesso accade quando A.J. cade da cavallo durante una gara e lui l’aggredisce perchè si spaventa troppo e nella sua mente riecheggiano i ricordi della morte della sua cavalla proprio a causa di un incidente durante una gara. Devlin è pieno di ombre e di demoni che gli oscurano l’anima. Non vive serenamente il suo presente e non si abbandona facilmente ai sentimenti che prova per A.J. perchè teme di soffrire e di farle del male. 
Sarà proprio lei, con il suo coraggio e la sua caparbietà a convincerlo a fidarsi. 

Il ritmo della storia non è mai lento, anzi, è coinvolgente e scorre veloce. Le vicende sono molteplici e non annoiano mai, i personaggi si susseguono creando scenari e discussioni interessanti. La penna dell’autrice è pulita, scorrevole, le scene intime sono delicate e appena coinvolgenti. È chiaro che è una scrittura accennata che deve ancora assestarsi e configurarsi come intensa e intrigante. 

Leaping hearts è un romanzo leggero che si legge in poco tempo, capace di far sorridere riflettere e distrarre. Per chi ama l’equitazione, gli animali, i cavalli, il rapporto tra l’uomo e la natura, è la lettura adatta ma anche chi come me, non ama questo genere di libri, può trovare conforto in una lettura capace di appagare nella sua piacevolezza.

Nessun commento:

Posta un commento