Ultime recensioni

martedì 21 aprile 2015

Segnalazioni Made in Italy! Black Angel, Lithium, Iridium, Solstizio d'inferno, C'era un italiano in Argentina, La libertà ha un prezzo altissimo!

Buongiorno! Oggi dedico questa giornata alla rubrica Made in Italy, presentandovi, come di consueto molti romanzi di scrittori esordienti rigorosamente italiani!




Titolo: Black Angel
Autore: Valentina Bellucci
Editore: Selfpublishing
Pagine: 305
Genere: Paranormal Romance
Prezzo: € 15,08
Ebook: € 3,99
Uscita: Marzo 2015

              

Elia era un giovane mortale quando la sua famiglia fu uccisa e lui venne rapito. Portato in un altro mondo parallelo al nostro, gli viene cancellata la memoria grazie al potente potere di un Marchio, e successivamente viene trasformato in un vampiro, perché ha un compito da svolgere, una missione molto importante: uccidere l’Erede al trono sul Regno di Fera.Da sempre innamorato di Mayah, una giovane e bellissima strega, tenta però in tutti i modi di allontanarla da sé perché percepisce un grave pericolo incombere su di lui. La notte si sveglia con gli incubi, e pure il colore rosso ha il potere di renderlo vulnerabile creandogli delle visioni. Forse si tratta di una maledizione, o di un passato che non lo abbandona... Mayah però non accetta questo allontanamento, e tenta in tutti i modi di raggiungerlo per fermarlo, per farlo ragionare e abbandonare la missione. Ma durante il viaggio Mayah viene attaccata da un licantropo. In fin di vita riuscirà a raggiungere Elia? Riuscirà l’amore per lui a sconfiggere la morte?

Valentina Bellucci è nata il 13 novembre 1988 a Livorno, ma vive da tutta la vita a Santa Luce, un piccolo paesino medievale sperduto tra le dolci colline pisane. L'amore per l'arte e la letteratura la portano a dipingere e a scrivere racconti, poesie e romanzi.Quando non è impegnata nella scrittura e nella campagna che lei adora, si dedica anima e corpo al suo blog, che gestisce con estrema cura nei dettagli e dove collabora con altri autori.
Black Angel - Il Figlio dei Demoni è il primo romanzo della saga de Le Rose del Male.




Titolo: Lithium
Autore: Chiara B. D'Oria e Marika Cavaletto
Editore: Selfpublishing
Pagine: 321
Genere: Paranormal Romance
Prezzo: € 12,00
Ebook: € 1,99
Uscita: Luglio 2013
              

Il Destino regola inevitabilmente le nostre vite, intrecciandole, sovrapponendole e poi strappandole senza pietà. Questa è la storia di Mya e Chrissie, due ragazze che lasciano l'Italia per studiare all'estero, due ragazze che scappano da un passato impossibile da dimenticare. Fuggono, si nascondono, ma il Destino le travolge ancora, rinchiudendole in una realtà da incubo, una realtà dove i mostri sono reali e non solo ricordi insistenti. Un Dark Fantasy che lega le vite di diverse persone alla ricerca della loro strada, in un mondo irreale, governato da un'entità incurante. Perché il Destino ci ama e ci odia con la stessa intensità, ma a noi, povere pedine del suo folle piano, l'odio sembra prevalere.

Chiara B. D'Oria e Marika Cavaletto hanno vissuto praticamente in simbiosi sin dalla prima elementare. Nonostante abbiano caratteri completamenti opposti, sono sempre state assieme, migliori amiche, unite contro tutto e tutti. Nate entrambe nel '91, a sei mesi esatti di distanza, hanno un amore sconfinato per i libri e la scrittura. Dopo l'università e l'erasmus, avrebbero voluto trasferirsi assieme in Scozia, ma il Destino ha deciso diversamente. Chiara ora studia alla Scuola Holden di Baricco, a Torino, mentre Marika sta frequentando un master del Sole 24 ore, a Roma.




Titolo: Iridium
Autore: Chiara B. D'Oria e Marika Cavaletto
Editore: Selfpublishing
Pagine: 349
Genere: Paranormal Romance
Prezzo: Prossimamente cartaceo
Ebook: € 2,99
Uscita: Marzo 2015
              

<Essere un cacciatore comporta l’abbandonare la tua vita perché quella degli altri, quella di coloro che devi salvare, è più importante. Essere cacciatore comporta scordarsi di se stessi e perdersi tra il sangue e le battaglie, aspettando con paura e speranza il giorno seguente. [...]
È un mondo difficile quello che ci circonda e noi forse lo sappiamo fin troppo bene. Vieni travolto, scaraventato, schiacciato dalle responsabilità che questo incarico comporta e ben presto arriverà il momento in cui ti chiederai il perché. Perché proprio a me? E non avrai una risposta. Una risposta non c’è.>

C’è un momento nella vita di ognuno di noi in cui ci si trova davanti a una scelta. Cosa fare. Dove andare. Chi abbandonare. C’è un momento nella vita di ognuno di noi in cui non si può più scegliere. Ed è in quel preciso momento che il Destino comincia a giocare. In questo nuovo capitolo della St. Jillian Saga, i nostri protagonisti si troveranno ad affrontare ciò che hanno sempre temuto: la consapevolezza che la Morte ci cambia nel profondo e che l’Amore non è un’àncora di salvezza, ma il peso che ti affonda. Mentre la guerra fra vampiri, lican e Cacciatori diventa sempre più violenta, una Profezia avrà il potere di cambiarne le sorti. Ma il Destino, questa volta, chi pretenderà in cambio?

Chiara B. D'Oria e Marika Cavaletto hanno vissuto praticamente in simbiosi sin dalla prima elementare. Nonostante abbiano caratteri completamenti opposti, sono sempre state assieme, migliori amiche, unite contro tutto e tutti. Nate entrambe nel '91, a sei mesi esatti di distanza, hanno un amore sconfinato per i libri e la scrittura. Dopo l'università e l'Erasmus, avrebbero voluto trasferirsi assieme in Scozia, ma il Destino ha deciso diversamente. Chiara ora studia alla Scuola Holden di Baricco, a Torino, mentre Marika sta frequentando un master del Sole 24 ore, a Roma.




Titolo: Solstizio d'inferno
Autore: Samuel J. Jordan
Editore: Selfpublishing
Pagine: 259
Genere: Thriller Soprannaturale
Prezzo: -
Ebook: € 4,49
Uscita: 2014

              

Il filosofo, la strega, il musicista, il cultural-creativo, la seduttrice, il pragmatico, l'anima tormentata, il gaudente. Personaggi molto diversi tra loro, ma con un collante eccezionale: l'amicizia. Tutto inizia con uno strano presagio e con il ritrovamento di due corpi marchiati a fuoco con un macabro simbolo. La speranza che si tratti di una coincidenza è destinata a non durare e gli otto amici, partiti per una tranquilla vacanza, devono intraprendere un'indagine serrata, che metterà in crisi il concetto di cosa sia reale e cosa non lo sia. Una catena di omicidi inspiegabili, uno spietato individuo e un piano diabolico. Quali sono le vere cause di decessi apparentemente naturali? Qual è il significato del simbolo? Le ricerche portano a soluzioni inaccettabili per la ragione, ma ormai è troppo tardi. Accettare la sfida o fuggire? Per chi sceglie di combattere, si prepara una corsa verso l'ignoto. Tutto si deve compiere prima del solstizio d'inverno. Che cosa fare se il soprannaturale invade l'esistenza e minaccia la nostra vita? È questo l'interrogativo a cui devono rispondere gli otto amici, combattuti tra il razionale e l'irrazionale. In Solstizio d’inferno, i protagonisti si trovano a fronteggiare il soprannaturale in un faccia a faccia con l’ignoto, che li obbliga a raccogliere la sfida: cambiare o morire. Dove il cambiamento si configura come morte simbolica, come passaggio che non ammette ripensamenti. L’esperienza è destinata a segnare le loro esistenze in maniera indelebile: qualcuno sceglierà di combattere, accettando l’inevitabile trasformazione, qualcun altro soccomberà.

Nato in Inghilterra, Samuel J. Jordan è figlio di una medium di origini italiane e di un artista britannico. I genitori, membri di un circolo esoterico, lo inseriscono fin da piccolo nella dimensione del paranormale e dagli undici anni Samuel inizia a tenere una sorta diario, dove annota tutto ciò che vede e vive: rituali, trance ipnotiche, apparizioni. Verso i quindici anni, prende le distanze da tali pratiche per studiare pianoforte ed entrare a far parte di un’orchestra, ma la misteriosa scomparsa in mare dei nonni materni lo catapulta nuovamente nel lato occulto dell’esistenza e da quel giorno non se ne allontanerà più. Scrive storie, racconti e annota esperienze vissute, mentre gira l’Europa, e nel 1999 si trasferisce definitivamente in Italia. Schivo e solitario, non pensa alla pubblicazione finché un caro amico non lo convince a tentare e, alla fine del 2014, esce il suo primo romanzo.




Titolo: C'era un italiano in Argentina...
Autore: Claudio Martino e Paolo Pedrini
Editore: Hever
Pagine: 232
Genere: Storico
Prezzo: 12,75
Ebook: -
Uscita: Dicembre 2013
              

Che fine ha fatto Vittorio Meano? Il libro ricostruisce la vita di questo architetto piemontese, tanto dimenticato quanto affascinante, autore a Buenos Aires del Colón e del Congresso, nonché a Montevideo del Parlamento. Sono pagine sorprendenti, dallo stile asciutto e personale, scritte in modo agile e coinvolgente, mai noiose seppur dense di particolari e di riferimenti precisi: dalla nascita a Gravere all'infanzia a Susa, dagli studi a Pinerolo alla giovinezza torinese, dal viaggio verso l'Argentina alle vicende umane e professionali intessute nella capitale platense, per concludersi con l'omicidio e i relativi retroscena. Il testo, che in alcune parti riveste i caratteri dell'inchiesta e a tratti assume quasi i contorni del noir, oltre a narrare un'esistenza da romanzo e a sviscerare un enigma da film giallo, parla altresì dell'emigrazione italiana, di Torino e di Buenos Aires nella seconda metà dell'Ottocento e della cifra artistica dei lavori meaniani. Un racconto biografico che diventa affresco storico e si presta a ulteriori piani di lettura.

Claudio Martino e Paolo Pedrini, Entrambi reduci dall’Università di Torino, laureati l’uno in legge e l’altro in agraria, si sono incrociati per la prima volta sul fronte di lavoro, nel 1986, occupati all’interno della stessa organizzazione associativa agricola. Hanno subito fraternizzato in un sodalizio che dura da allora, tra alterne vicende in cui i destini professionali di ciascuno (sia come campo di attività sia per ambito territoriale) si sono allontanati e riavvicinati più volte. Un leitmotif  ha fatto sempre da sfondo all’impegno comune e agli intervalli di distacco: la costante collaborazione con testate giornalistiche nazionali e locali dettata dalla passione di scrivere, che si è articolata in reportages, inchieste, ritratti, rubriche, interviste, attualità, commenti e anche cronache, condotti sovente a quattro mani. C’era un italiano in Argentina… è la loro opera d’esordio.




Titolo: La libertà ha un prezzo altissimo
Autore: Giulia Mancini
Editore: Narcissus.me
Pagine: 189
Genere: Narrativa
Prezzo: -
Ebook: 1,99
Uscita: Agosto 2014
              

Alle soglie dei cinquant’anni Michela ripercorre con la mente le tappe importanti della sua vita e tra passato e presente rivive i momenti cruciali: i dolori, le cadute, le sconfitte e le rinascite, fino alla piena comprensione di sé e al raggiungimento di una forma di serenità e forse, perché no, di vera felicità. “Le scelte che facciamo, soprattutto quelle razionali, sono dettate troppe volte dalle convenzioni sociali e da ciò che gli altri si aspettano da noi. Facciamo le cose per senso del dovere e prendiamo delle grandi cantonate. Con il senno di poi non rifarei mai cose che tutti ritenevano perfettamente legittime e sensate. Ciò che ho fatto seguendo esclusivamente il mio istinto e il mio cuore lo rifarei ancora oggi.” “Per ricominciare serviva un coraggio sovrumano, perché dovevo riprendere in mano la mia vita. E solo quando avrò superato tutto questo, quando saprò gestire il mio tempo e mi sentirò tranquilla e felice anche della solitudine, dei miei spazi così duramente conquistati e, del mio tempo perché finalmente saprò gestirlo, solo allora potrò dirmi davvero libera, di restare sola o di innamorarmi di nuovo. Questa libertà va conquistata, ma la libertà è sudore e sangue, la libertà ha un prezzo altissimo.” “E’ strano ma ho trovato la felicità attraversando strade tortuose e faticose, superando i dolori più grandi, ho superato la rabbia e il dolore attraverso la mia passione per la vita, nonostante tutto. Ho cercato sempre di essere come gli altri e di uniformarmi alle regole della collettività, ma i percorsi della vita mi hanno portato ad essere differente e ne ho sempre pagato il prezzo.”

Giulia Mancini nasce in Puglia ma si trasferisce giovanissima a Bologna dove vive e lavora. Ha sempre avuto la passione per la lettura e per la scrittura e nel corso degli anni ha scritto a fasi alterne, romanzi e racconti brevi, ma solo per se stessa e per pochi amici. Ha scritto il suo primo romanzo breve a sedici anni che è rimasto rigorosamente nel cassetto. La libertà ha un prezzo altissimo è il primo libro ( e book) che pubblica.

10 commenti:

  1. Grazie per la segnalazione! Il tuo blog mi sembra davvero bello, lo leggo ormai quotidianamente
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Giulia, mi ha fatto piacere segnalare il tuo romanzo! ^_^

      Elimina
  2. Bei suggerimenti di lettura. Grazie Antonietta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di essere passata Nemesi! :)

      Elimina
  3. Black Angel è decisamente il mio genere ma anche Lithium mi intriga parecchio! *****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Anche a me! Ma quanto tempo ci vorrebbe per leggerli tutti? *__*

      Elimina
  4. Ciao! Libri interessanti! Ce ne sono un paio che intrigano anche me ;-)
    Io ho letto Solstizio d'inferno e mi è piaciuto moltissimo, è un romanzo originale con una vena paranormal che ti coinvolge al massimo, perché potrebbe veramente accadere a chiunque...
    Bel blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Solstizio d'inferno fa parte dei generi narrativi che preferisco, quindi spero davvero di riuscire a leggerlo.
      Grazie per il tuo commento che può essere utile per chi voglia leggerlo! ^__^

      Elimina
  5. Ma che bello! Sei riuscita a trovare titoli di autori italiani che m'ispirano! Sei una maga *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anto! Beh che dire... mi fa davvero piacere! Peccato che tu non abbia scritto quali XD

      Elimina